Accesso ai servizi

COME FARE PER

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (in alternativa al Permesso di Costruire)

Descrizione:
Questo archivio informatico contiene gli elementi normativi relativi alla presentazione della Segnalazione Certificata di Inizio Attività Tipizzata, prevista dall'articolo 23 del D.P.R. 06/06/2001 n. 380 s.m.i., nonché gli adempimenti necessari per le procedure.

Come Fare:
In alternativa al permesso di costruire, possono essere realizzati mediante segnalazione certificata di inizio di attività: a) gli interventi di ristrutturazione di cui all'articolo 10, comma 1, lettera c); b) gli interventi di nuova costruzione o di ristrutturazione urbanistica qualora siano disciplinati da piani attuativi comunque denominati, ivi compresi gli accordi negoziali aventi valore di piano attuativo, che contengano precise disposizioni plano-volumetriche, tipologiche, formali e costruttive, la cui sussistenza sia stata esplicitamente dichiarata dal competente organo comunale in sede di approvazione degli stessi piani o di ricognizione di quelli vigenti; qualora i piani attuativi risultino approvati anteriormente all'entrata in vigore della legge 21 dicembre 2001, n. 443, il relativo atto di ricognizione deve avvenire entro trenta giorni dalla richiesta degli interessati; in mancanza si prescinde dall'atto di ricognizione, purché il progetto di costruzione venga accompagnato da apposita relazione tecnica nella quale venga asseverata l'esistenza di piani attuativi con le caratteristiche sopra menzionate; c) gli interventi di nuova costruzione qualora siano in diretta esecuzione di strumenti urbanistici generali recanti precise disposizioni plano-volumetriche. Gli interventi di cui alle lettere precedenti sono soggetti al contributo di costruzione ai sensi dell'articolo 16. Le regioni possono individuare con legge gli altri interventi soggetti a segnalazione certificata di inizio attività, diversi da quelli di cui alle lettere precedenti, assoggettati al contributo di costruzione definendo criteri e parametri per la relativa determinazione.

Informazioni specifiche:
Nel caso in cui la SCIA riguardi interventi per i quali sono necessari altri titoli abilitativi occorre riferirsi ai contenuti di cui alle sottosezioni 1.1. e 1.2. della sezione II dell'allegato A al Decreto Legislativo 25 novembre 2016 n. 222.

Dove Rivolgersi:
Ufficio Tecnico Edilizia Privata (vedi dettaglio e orario di apertura)

Quando:
In applicazione ai contenuti di cui all'articolo 22, l'interessato trasmette all'amministrazione comunale la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA), in modalità MUDE e mediante un tecnico abilitato, il quale attesta che i lavori sono conformi agli strumenti urbanistici approvati e alle normative di settore.

Tempistica:
Nel caso di presentazione della SCIA alternativa al Permesso di Costruire, l'istanza è presentata 30 giorni prima dell'avvio dei lavori.

Riferimenti Normativi:
Articolo 23 del D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380 s.m.i. D. lgs 25 novembre 2016 n. 222

Riferimenti Normativi Locali:
Per riferimenti alle discipline locali occorre consultare le sezioni "Piano Regolatore" e "Regolamenti". Di seguito sono riportati i prospetti i quali, a seconda della casistica e delle natura dell'intervento, indicano i dati necessari per una corretta presentazione della segnalazione.