Accesso ai servizi

COME FARE PER

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI ASSEVERATA - CILA

Descrizione:
Questo archivio informatico contiene gli elementi normativi relativi all'Attività Edilizia Libera Formalizzata, prevista dall'articolo 6 Bis del D.P.R. 06/06/2001 n. 380 s.m.i., nonché gli adempimenti necessari per le procedure.

Come Fare:
Gli interventi non riconducibili all'elenco di cui agli articoli 6, 10 e 22, sono realizzabili previa comunicazione, con modalità MUDE, dell'inizio lavori da parte dell'interessato, fatte salvo le prescrizioni degli strumenti urbanistici (P.R.G.C., Regolamento Edilizio, etc.) e che siano nel rispetto delle altre normative di settore aventi incidenza sulla disciplina dell’attività edilizia e, in particolare, delle norme antisismiche, di sicurezza, antincendio, igienico-sanitarie, di quelle relative all'efficienza energetica, di tutela dal rischio idrogeologico, nonché delle disposizioni contenute nel codice dei beni culturali e del paesaggio di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004 n. 42.

Informazioni specifiche:
Nel caso in cui la CILA riguardi interventi per i quali sono necessari altri titoli abilitativi occorre riferirsi ai contenuti di cui alla sottosezione 1.2. della sezione II dell'allegato A al Decreto Legislativo 25 novembre 2016 n. 222.

Dove Rivolgersi:
Ufficio Tecnico Edilizia Privata (vedi dettaglio e orario di apertura)

Quando:
In applicazione ai contenuti di cui all'articolo 6-bis, l'interessato trasmette all'amministrazione comunale la Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata (CILA) da un tecnico abilitato, in modalità MUDE, il quale attesta che i lavori sono conformi agli strumenti urbanistici approvati e alle normative di settore, nonché che non vi sia interessamento delle parti strutturali di edifici.

Tempistica:
La comunicazione produce effetti immediati, fatta salva l'acquisizione degli eventuali altri titoli abilitativi soprammenzionati.

Riferimenti Normativi:
Articolo 6-bis del D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380 s.m.i. D. lgs 25 novembre 2016 n. 222

Riferimenti Normativi Locali:
Per riferimenti alle discipline locali occorre consultare le sezioni "Piano Regolatore" e "Regolamenti". Di seguito sono riportati i prospetti i quali, a seconda della casistica e delle natura dell'intervento, indicano i dati necessari per una corretta presentazione della comunicazione.

Documenti allegati:
File pdfInterventi di Manutenzione Straordinaria di cui all'art. 3 comma 1 lett. b) (340,4 KB)
Articolo 6-bis
File pdfRestauro e Risanamento Conservativo Leggero - Art. 3 comma 1 lett. c) (255,48 KB)
Articolo 6-bis
File pdfRealizzazione di Pertinenze Minori - Art. 3 comma 1 lett. e.6 (331,3 KB)
Articolo 6-bis comma 1
File pdfEliminazione delle Barriere Architettoniche (intervento pesante) (239,95 KB)
Articolo 6-bis
File pdfAttività di Ricerca nel Sottosuolo (in aree interne al centro edificato) (136,36 KB)
Articolo 6-bis comma 1
File pdfSerre Mobili Stagionali (con strutture in muratura) (335,29 KB)
Articolo 6-bis comma 1
File pdfMovimenti di Terra non inerenti all'attività agricola (131,46 KB)
Articolo 6-bis comma 1
File wordRelazione Asseverata (modello) (143 KB)
Modello base da utilizzare in fase di presentazione di CILA
File wordComunicazione di Fine Lavori (78,5 KB)
Si consiglia di procedere con la comunicazione con indicata la data di chiusura dei lavori - Modalità MUDE