Accesso ai servizi

COME FARE PER

Passi e accessi carrai

Descrizione:
L'accesso alle aree private dalla strada pubblica mediante manufatto (ribasso del marciapiede, scivolo, ponte ecc.) è definito PASSO CARRAIO. Quanto invece non vi è manufatto si definisce ACCESSO CARRAIO A RASO.

Come Fare:
L'istanza va presentata per l'apertura di passi e accessi carrai anche temporanei.
Va trasmessa all'Ufficio di Polizia Municipale.

Tutti i passi carrai esistenti devono essere regolarizzati con autorizzazione e posa della prescritta segnaletica stradale, pena l'applicazione delle sanzioni previste dal Cds.

Informazioni specifiche:
I passi carrai, come sopra definiti, devono essere autorizzati e segnalati con apposito cartello stradale (Fig. II 78 Reg. Cds). I passi carrai sono sempre soggetti a COSAP.
Gli accessi carrai non sono soggetti a COSAP a meno che il proprietario non faccia richiesta di autorizzazione alla posa di cartello stradale di passo carraio, al fine di impedire ai veicoli di sostare davanti all'accesso.

Il canone di occupazione per i passi carrai si paga annualmente alla DUOMO GPA, concessionario comunale.

I passi carrai utilizzati da persone diversamenti abili sono esentati dalla tassa di occupazione di suolo pubblico su apposita istanza presentata dall'interessato.

Dove Rivolgersi:
Ufficio Polizia Municipale (vedi dettaglio e orario di apertura)

Ufficio Protocollo Comunale

Quando:
La domanda va presentata prima dell'apertura di qualsiasi accesso o passo carraio.
La regolarizzazione dei passi carrai esistenti va effettuata il più presto possibile.

Riferimenti Normativi:
Codice della Strada
Regolamento Edilizio Comunale (art. 47)
Regolamento Comunale applicazione C.O.S.A.P.

Documenti allegati:
File pdfApertura passo carraio (96,28 KB)

File pdfEsercizio passo carraio esistente (91,43 KB)

File pdfEsenzione COSAP per diversamente abili (94,17 KB)